La dolce vita di Via Veneto

Volete rivivere l’atmosfera del film di Fellini? Volete rivivere gli anni della dolce vita in cui Via Veneto era un salotto culturale e mondano che tutto il mondo invidiava alla Città Eterna? Se vi recate a Roma non potete quindi perdervi la dolce vita di Via Veneto. La tappa è obbligatoria. Questa bellissima strada, diventata famosa in tutto il mondo, ma soprattutto simbolo di eleganza ed internazionalità, venne realizzata tra il 1886 e il 1889. Il suo nome fu scelto, però, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, per commemorare la vittoria italiana sulle truppe austro-ungariche durante la prima guerra mondiale. Quali sono le sue caratteristiche? Ecco cosa dovete assolutamente sapere prima di recarvi sul posto per non perdervi alcuni dei luoghi simbolo di Via Veneto.

Visitare Roma: via Veneto
Visitare Roma sarà un'esperienza unica e magnifica. Quando vi troverete in via Veneto per sentire la magia della dolce vita dovrete soffermarvi a guardare diverse caratteristiche di questa bellissima strada che, nel centro storico di Roma, conduce i turisti da piazza Barberini fino a Porta Pinciana e che rimane ampia, in ogni suo punto, sempre trentacinque metri. Oltre a ciò dovrete osservare, magari durante una bella passeggiata, gli eleganti alberi che la costeggiano e adornano e che fanno capolino fra un negozio di lusso ed un bar per veri vip. Proprio qui, durante gli anni 50 e 60, fino ai primi degli anni 70, hanno fatto tappa importantissimi divi a livello mondiale del panorama cinematografico e televisivo. Da Ava Gardner, a Burt Lancaster, passando per la bellissima Liz Taylor: sono questi alcuni nomi che riecheggiano ancora fra i palazzi. Facendo colazione in uno dei bellissimi locali presenti, ma soprattutto coccolandovi con un po’ di shopping potrete sentirvi, anche voi, almeno per qualche ora, veri e propri divi. All’Harry’s Bar, ad esempio, potrete sentire ancora parte di quell’atmosfera glamour che si respirava quando ad intrattenere la gente era niente di meno che Frank Sinatra seduto davanti ad un bellissimo pianoforte. Altro simbolo di questa famosissima via sono i numerosi hotel di lusso, ricchi di storia e di aneddoti sui vari vip, fra cui si ricordano soprattutto due strutture che hanno fatto la storia del luogo: l’Hotel Excelsior e l’Hotel Palace.

Visitare Roma: gli hotel di lusso
Nel visitare Roma scoprirete che in Via Veneto vi sono numerosi hotel di lusso. Tutti legati alla dolce vita degli anni cinquanta e sessanta, possono raccontare ai loro ospiti un passato ricco di fasti. La particolare cupola dell’Hotel Excelsior ha ospitato numerosissimi divi internazionali. Questa struttura ricettiva venne realizzata circa agli inizi del novecento dall’architetto Otto Maraini. Lo stile spazia fra il neo-barocco e il liberty. L’Hotel Palace, invece, che si trova scendendo verso piazza Barberini, è stato realizzato da Marcello Piacentini nel lontano 1926. Al suo interno vi sono affreschi dell’artista veneziano Guido Cadorin. Conosciuta come Palazzo degli Ambasciatori e poi suddiviso in Grand Hotel Palace e Ambasciatori Palace, questa struttura ricettiva all'inizio ospitava prevalentemente corpi diplomatici della Capitale romana. Nel 2010 è stato rinnovato da Italo Rota, uno dei più grandi architetti italiani. La sua atmosfera, però, è rimasta intatta. Il romanticismo di un tempo è ancora presente.

Visitare Roma: i cafè
Oltre agli hotel anche i diveris caffé, nei quali vi potrete recare, hanno reso famosa questa via ed ancora oggi ne testimoniano parte della storia. Il Caffè Doney era frequentato soprattutto da intellettuali e professionisti affermati così come il Caffè Strega. Qui, però, era solito recarsi anche Federico Fellini. Il cafè sito al numero 173, invece, come molti sapranno, era il ritrovo del poeta Vincenzo Cardarelli, direttore del settimanale La Fiera Letteraria. Proprio fra i suoi tavoli, grazie agli intellettuali del tempo, nacque l'idea del Premio Strega. Ciascuno di questi luoghi è pertanto ricco di storia. Fra tavolini, sedie, tazzine di caffé e cornetti, gli intellettuali del tempo hanno dato sfogo alla loro creatività e scambiato idee ed opinioni con i loro colleghi. Divi del cinema, invece, hanno fatto brevi apparizioni a favore della macchina fotografica dei vari paparazzi regalando storie e gossip ai giornalisti che, appostati dietro ai vari alberi, cercavano di raccontare ed immortalare, con la loro penna, gli anni della dolce vita.

Visitare Roma: cosa vedere in via Veneto?
Oltre ai bar, ai negozi e agli hotel di lusso, se volete visitare Roma, ma soprattutto via Veneto, non potete non ammirare la sede dell’Ambasciata degli Stati Uniti che si trova all’interno di Palazzo Piombino: costruita da Gaetano Koch, è ispirata ai canoni del ’500. Qui soggiornò la Regina Margherita di Savoia agli inizi del novecento. Oltre a ciò vi è il Palazzo della banca Nazionale del Lavoro ed il Palazzo del Ministero dell’Industria e Commercio costruito dallo stesso architetto dell’Hotel Palace. La porta del palazzo racchiude in sé otto riquadri rappresentanti le arti liberali, le arti plastiche e liriche, il commercio, la banca, i trasporti di mare, i trasporti aerei e terrestri, l’agricoltura e l’industria.

Visitare Roma: la dolce vita di Via Veneto
Quando vi recherete a visitare Roma, ma soprattutto a toccare con mano la dolce vita di Via Veneto capirete subito come questa parte della Capitale si sia legata al mondo del cinema e dello spettacolo. Sono passati alla storia locali come il già citato Harrys bar, ma anche come: il Doney, il Gran Cafè Roma, il Cafè de Paris. Era facilissimo imbattersi, proprio in questi posti, nei paparazzi delle riviste più importanti dell’epoca pronti a rubare qualche scoop, ma anche ad immortalare personaggi in cerca di notorietà e di un ingaggio a Cinecittà. Numerosi produttori Hollywoodiani che hanno scelto questa via come set per i loro film, ma anche i suoi locali e le sue strutture ricettive come luoghi per incontri d’affari. Fellini la rese celebre, ma non ne fece un vero e proprio set. Via Veneto fu ricostruita all'interno di Cinecittà.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Panama Garden, ideale per scoprire Roma grazie alla sua posizione strategica.

13/03/2018
Via Veneto tra arte e spettacoloHarry s barCaffe Doney di Federico FelliniAmbasciata degli Stati Uniti

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO