Il Castello Odescalchi, perla incastonata nella cornice del Lago di Bracciano

A tutte le persone che si trovano in visita a Roma non mancheranno sicuramente gli stimoli per conoscere le bellezze della Città Eterna.
La Capitale, infatti, non ha bisogno di presentazioni e ogni suggerimento su cosa vedere in città apparirebbe superfluo dal momento che tra monumenti, musei, chiese, testimonianze archeologiche e luoghi imperdibili, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Quello che ci permettiamo di suggerirvi è una interessante escursione fuori porta che renderà il vostro soggiorno a Roma, veramente speciale.
La meta che vogliamo evidenziare è il Castello Orsini-Odescalchi che si trova sul Lago di Bracciano, proprio nella cittadina che dà il nome a questo lago che si trova a pochi chilometri da Roma.

Qualche pillola di storia
Conosciuto anche come il Castello di Bracciano, il maniero risale al XV secolo e conserva integralmente la sua bellezza. A forma pentagonale, è costituito da tre poderose mura di cinta caratterizzate da cinque torri (una per ogni vertice esterno); fu voluto da Braccio da Montone e successivamente divenne di proprietà di un Orsini che militava nelle sue truppe per soddisfare la richiesta di papa Martino V nel 1418.

E’ possibile definire il Castello di Bracciano come un mirabile esempio di edificio militare che ha visto il suo sviluppo durante un periodo compreso tra il medioevo ed il rinascimento. E’ bene sapere che le prime informazioni documentate a proposito di questo maniero ubicato sul bordo occidentale del Lago di Bracciano, risalgono addirittura agli inizi del XIII secolo quando era una severa rocca di proprietà dei Prefetti di Vico che emergeva dal piccolo borgo, dominando il territorio circostante.

Fu un Orsini, alcuni secoli dopo, a far modificare il castello nella forma che è possibile ammirare al giorno d’oggi, ordinando l’implementazione di due quadrilateri connessi tra loro per un vertice.

Importante fu anche la trasformazione della cinta muraria eretta a protezione del piccolo borgo e della cittadella che si poteva raggiungere solo attraverso due varchi protetti con ponte levatoio.

Dall’originaria funzione militare, con il passare del tempo, il maniero assunse l’aspetto di una più pacifica e frequentata corte rinascimentale sede di vari eventi culturali dell’epoca e di feste mondane.

L’aspetto attuale vede il Castello Odescalchi avvolto da scenografici rampicanti dai quali emergono i severi torrioni che ne ricordano la funzione difensiva ricoperta agli inizi della sua edificazione.
Ingentilito da affreschi e da arredi d’epoca, è oggi considerato come una storica dimora fortificata tra le più eleganti esistenti nel nostro Paese.
La famiglia Odescalchi, di origine lariana, subentrò a quella degli Orsini alla fine del XV secolo e, quando un loro esponente divenne papa Innocenzo XI, aumentarono di prestigio.

Cosa vedere
Chi decide di visitare il Castello Odescalchi a Bracciano, avrà modo di varcare il cinquecentesco arco costruito da Jacopo del Duca che anticipa il bel viale che si snoda all’interno dei giardini del maniero.

Molti sono gli edifici che costellano l’ampio spazio a partire dal granaio scuderia eretto successivamente alla costruzione del castello e dall’armeria che serviva alle guardie di presidio e difesa.

Una volta entrati nell’edificio principale, resterete sorpresi dalla Sala Papalina ubicata nella torre nord, non solo perché ospitò papa Sisto IV ma, soprattutto, per il suo meraviglioso soffitto decorato dai fratelli Zuccari a metà del XVI secolo per lo sposalizio tra Paolo Orsini e Isabella de’ Medici.

Notevole anche il soffitto a cassettoni della Sala Umberto I°, ad opera della scuola di Antoniazzo Romano, che valorizza il mobilio d’epoca del XV secolo con tipiche decorazioni cinquecentesche.

Superando la Sala del Trittico, dove si trova una pala d’altare risalente al XVI secolo con due ante di Antoniazzo Romano raffiguranti l’annunciazione, si giunge alla Sala del Pisanello caratterizzata dalle pareti che ospitano ritratti della famiglia Odescalchi risalenti al XVII secolo e di pura Scuola Fiamminga. In questo spazio è anche possibile ammirare una porzione di una notevole collezione di ceramiche provenienti dalle migliori botteghe artigiane italiane.

E’ sempre dell’artista Antoniazzo Romano il grande affresco che si trova nelle Sala dei Cesari e che racconta della cavalcata di Virginio Orsini e delle sue truppe aragonesi mentre si dirigono a Bracciano per incontrare Piero de’ Medici.

Dopo essere passati per la Sala Orsini si giunge alla Sala Isabella (o Sala Rossa) dove è presente un letto di Scuola Veneziana preziosamente conservato e risalente al Cinquecento. La visita alle sale del Castello di Bracciano si conclude con la Sala Gotica, la Sala delle Armi e la Sala d’Ercole.

Oltre ai ritratti appesi alle pareti che riguardano diversi rappresentanti degli Odescalchi sarà possibile osservare antiche armi e armature risalenti ad un periodo che va dal Quattrocento al Seicento dove emerge per la sua bellezza una splendida armatura da torneo del XV secolo. Impressionanti sono le torri del castello, tutte unite grazie al camminamento di ronda dove si innestano logge, scale e spazi dedicati ai soldati che avevano il compito di assicurare la protezione agli abitanti del maniero.

Non sfuggono neppure i quattro grandi camini delle antiche cucine dove sono presenti i tegami in rame usati all’epoca e l’incensiere simbolo della famiglia che veniva usato per marchiare la proprietà.

Il Castello di Bracciano ai giorni nostri
Il Castello Odescalchi è tutt’oggi famoso per offrirsi come location per eventi speciali e soprattutto per matrimoni. Molte, infatti, sono state le celebrità che hanno scelto di servirsi dei suoi spazi per festeggiare il giorno delle nozze in un ambiente elegante e ricco di atmosfere. I bellissimi ambienti esterni ed i preziosi saloni, formano una scenografia davvero speciale dove ospitare in modo originale la unicità di un evento come una cena di gala, un meeting, una sfilata di moda, una presentazione o anche il proprio matrimonio.

Non per niente tra le tanti Corti esterne, i vari camminamenti,gli spazi dei loggiati ed il rigoglioso giardino il Castello Odescalchi risulta essere uno dei più belli manieri rinascimentali meglio conservati in tutta Europa.

Una visita alla scoperta di questo luogo, sarà apprezzata da tutti coloro a cui interessa il mix arte che, al Castello di Bracciano, abbonda in ogni angolo.
Sarà come fare un viaggio all'indietro nel tempo dove sarà facile immaginarsi in compagnia di dame e cavalieri passeggiare all’interno del Giardino Segreto da dove godere di una vista notevole sul placido lago che fa da sfondo.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo The Inn At The Roman Forum, una residenza di lusso nel centro di Roma dal design moderno.

16/04/2018
Castello OdescalchiCastello OrsiniLago di Bracciano

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi