Mangiare a Roma: Roma la capitale dello street food!

Alzi la mano chi di voi non ha sentito parlare, negli ultimi tempi, di street food: la nuova tendenza proveniente dagli Stati Uniti si è imposta prepotentemente nei costumi, con moltissimi piatti pronti da gustare in modo veloce e sfizioso.
Ma non si tratta di un’invenzione: anzi, il cibo di strada è sempre stato una prerogativa della gastronomia italiana e Roma possiede centinaia di esempi, che attingono sia alla tradizione che ai gusti più recenti. Ecco perché possiamo chiamare Roma la capitale dello street food!

Lo street food e il cibo da strada a Roma
Come dicevamo, a Roma è possibile trovare moltissimi esempi di cibo da strada, tanto che si può tranquillamente affermare che questo tipo di cucina entra a pieno titolo tra le tradizioni caratteristiche della Capitale.
Accanto alle straordinarie bellezze che caratterizzano la città eterna, infatti, durante le visite e le camminate lungo le strade che trasudano storia da ogni angolo potrete accontentare la vostra fame in modo semplice e veloce, consumando all'aria aperta alcuni dei piatti tipici dello street food romano. In ogni quartiere avrete la possibilità di gustare moltissime specialità, da quelle più tipiche della gastronomia locale fino a molti altri esempi di cucina italiana rivisitati in centinaia di varianti diverse.
Parliamo di un'offerta così ampia da far sì che Roma non sia seconda a nessun'altra città. Ecco alcuni esempi del cibo da strada che non potete lasciarvi sfuggire.

La pizza romana
Non meno famosa della pizza napoletana, a Roma lo street food è sinonimo di pizza. Ovunque nelle vie del centro troverete pizzerie al taglio dove fermarvi per un rapido spuntino: verrete conquistati dall'incredibile varietà di sapori e profumi.
La famosa scrocchiarella si caratterizza per la croccantezza dell'esterno e la fragranza dell'interno, oltre che per la possibilità di farcirla in moltissimi modi. Come non ricordare anche la "pinsa", una particolare focaccia dall'antichissima tradizione, molto leggera e allo stesso tempo disponibile in diversi gusti.
Tra le tappe irrinunciabili per gli amanti della pizza da consumare per strada il forno di Campo de' Fiori offre una delle specialità più amate dai romani: pizza bianca e mortazza. Parliamo ovviamente del meraviglioso connubio tra pizza, mozzarella e mortadella di Bologna, una delle "merende" più famose della città eterna.
Se vi viene voglia di sperimentare, senza rinunciare alla comodità dello street food, uno degli incontri migliori tra vecchio e nuovo è quello dei famosi "trapizzini": si tratta di triangoli di pizza avvolti verso l'interno e riempiti con gli ingredienti della tradizione romana. Ne potete trovare con ripieno di coda alla vaccinara, polpette della nonna, coratella e molto altro.
In questo senso, una delle mete irrinunciabili è sicuramente Trapizzino, il cui locale storico si trova a Testaccio, anche se ormai si tratta di una catena diffusa in tutto il mondo.

La rosticceria da strada romana
Ma lo streed food a Roma non è solo pizza. Un altro dei luoghi tipici in cui gustare piatti veloci e molto sfiziosi sono le rosticcerie: qui potrete trovare fritture e altre prelibatezze da leccarsi i baffi. In questo caso, uno dei cibi che la fanno da padrone è il supplì: un involtino di riso ripieno con mozzarella e molti altri ingredienti, fritto con una panatura dorata.
Altro cibo da strada che merita spazio in questo viaggio nello street food della Capitale è il calzone: pasta pizza ripiena di mozzarella, crudo, cotto e tantissime altre specialità italiane. Che sia fritto o al forno, lo troverete sempre sublime.
Anche i filetti di baccalà o i fiori di zucca sono un must della frittura da strada: ingredienti semplici, piatti poveri, che però vengono preparati in un modo che vi conquisterà. Il filetto pastellato e fritto o il fiore di zucca ripieno con mozzarella, ricotta, alici o qualsiasi altra cosa venga in mente al cuoco sono prodotti da gustare in poco tempo e che vi lasceranno col sorriso.
Il fritto è praticamente uno dei grandi classici della cucina romana e sono moltissimi i locali in cui viene servito ad altissimi livelli. Uno di questi è Sora Milvia, dove i fritti spaziano dai supplì alle polpette di carne, ai panzerotti, alle verdure farcite: da provare per tutti quelli che vogliono concedersi uno strappo alla linea.
Anche i panini sono parte dello street food tradizionale. Tra i molti "paninari" 200 Gradi è uno dei più amati dagli abitanti della capitale, con farciture fantasiose e sempre allettanti: ricotta e pera, fichi di stagione, prosciutto, gorgonzola e così via. Un altro locale famoso è Dar Ciriola, che prepara panini farciti con salumi e formaggi della tradizione romana (cacio prenestino, pecorino nobile, porchetta al prosciutto dei Castelli romani e molto altro).


Voglia di dolce o di una pausa rinfrescante?
Non c'è dubbio che tra gli esempi di street food a Roma non manchino anche dolci e altri prodotti con cui rinfrescarsi, magari dopo una passeggiata sotto al sole tra le meraviglie della città. Anche in questo caso, l'offerta è molto vasta. Un esempio sono i maritozzi, tra i dolci più famosi di Roma: si tratta di un pan brioche riempito di panna montata e che per molti romani è irrinunciabile a colazione. Sono moltissime le pasticcerie storiche che lo propongono, ma occhio alle calorie: è davvero una bomba!
I gelati romani non hanno niente da invidiare a quelli di altre città italiane. Ai vertici del gusto c'è il Sanpietrino, un semifreddo al cioccolato ripieno di crema, zabaione, nocciola e caffè. Lo stesso tiramisù può essere trovato in mono-porzioni, pronto per essere gustato con un cucchiaino in qualsiasi momento.
Uno dei locali più rappresentativi della voglia di dolcezza romana è il Sorchettaro di via Cernaia (la pasticceria Lambiase): la sorchetta è un cornetto ricoperto di panna e nutella, molto apprezzato dai ragazzi che tornano da una serata, alle prime luci dell'alba. A prova di golosi.
Nelle giornate estive, invece, un'altra chicca da strada che potrete provare è la grattachecca: sono moltissimi i chioschi che possono preparare questa variante della granita con sciroppo. La differenza rispetto alla tradizionale granita è nella preparazione del ghiaccio, non servito in pezzi o frullato ma raschiato da un grosso blocco. Tra i chioschi più famosi, Sora Maria è uno di quelli che serve ancora grattachecche tradizionali, pronte in meno di un minuto, anche se a volte può esserci una coda da affrontare per gustare questa prelibatezza dello street food romano.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Apartments & Suites in Rome, appartamenti ricchi di fascino per il tuo soggiorno romano

19/11/2018
pinsa romapizza al tagliosupplìgrattacheccatrapizzinistreet food roma

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi