Per una gita fuori porta visita Subiaco uno dei borghi più belli d’Italia

Se state trascorrendo alcuni giorni di vacanza a Roma vi suggeriamo di fare una piccola deviazione e recarvi a Subiaco.
La cittadina, ritenuta uno dei borghi più belli d'Italia, si trova a poco più di 70 km dalla capitale ed è facilmente raggiungibile.
I luoghi da visitare sono davvero tanti, ma siamo certi che non vi pentirete di questo fuoriprogramma. Per adesso godetevi le anticipazioni di tutto ciò che vi aspetta.

Visita al centro storico di Subiaco
Il vostro tour non può che iniziare dal centro storico di questo incantevole borgo alto-medioevale.
La prima tappa è Piazza Sant'Andrea dove confluiscono le principali arterie cittadine e si ritrovano i sublacensi.
Vi si affaccia la Basilica di Sant'Andrea Apostolo: l'edificio, costruito sulle rovine di una precedente chiesa, è di stampo neoclassico e fu danneggiato dai bombardamenti del 1944. Si sono, quindi, susseguiti diversi interventi di rifacimento e oggi potete ammirarne i risultati.
Proseguite lungo Via Cavour e fate una sosta obbligata in Via degli Opifici: questa strada, tipicamente medievale, conduce ai vecchi opifici dislocati sulle sponde del fiume Aniene. Imboccate, quindi, Viale Petrarca e salite la scalinata di Via del Torrione; eccovi giunti alla Chiesa di San Pietro.
Il suo campanile, risalente all'XI secolo, costituisce il primo esempio di architettura romanica in Lazio ed è, altresì, l'unico elemento a non essere stato colpito durante la Seconda Guerra Mondiale.
Dopo aver percorso via Palestro ed essere passati sotto un piccolo arco vi ritrovate in Piazzetta Pietra Sprecata; questo luogo si contraddistingue per una volta di origine gotica e un'edicola votiva (XVIII secolo) che ospita la Madonna della Pietà.
La tappa successiva è Piazza Santa Maria della Valle che si trova ai piedi della Rocca Abbaziale e rappresenta uno dei scorci più celebri di Subiaco; nella piazza vi è, inoltre, l'omonima chiesa risalente al 1798.
La vostra passaggiata nel centro storico si chiude alla Rocca dei Borgia; il complesso fu edificato nell'XI secolo da Giovanni V, abate di Santa Scolastica. La rocca comprende diverse fortificazioni, locali usati come carceri, una torre e una piccola chiesa dedicata a San Tommaso Apostolo.
La Rocca dei Borgia fu danneggiata dal terremoto del 1349 e subì svariati attacchi da parte della popolazione locale; circa un secolo dopo il cardinale Rodrigo Borgia supervisionò diversi lavori di riqualificazione. All'interno della struttura potete osservare molte opere dall'inestimabile valore storico e artistico; visitate infine, tempo permettendo, il Museo delle Attività Cartarie e della Stampa.

Una passeggiata immersi nella natura
Se amate la natura concedetevi alcune tra le più belle passeggiate che questi luoghi regalano.
Recatevi, perciò, al laghetto di San Benedetto: si tratta di un piccolo specchio d'acqua circondato dalle specie floristiche della zona (pioppi e salici la fanno da padroni). Come potete vedere vi è, inoltre, una minuscola cascata perché le acque del fiume Aniene confluiscono nel lago.
Il Cammino di San Benedetto è, invece, perfetto se le lunghe distanze non vi fanno paura. Il percorso si snoda attraverso 300 km e tocca Norcia, Subiaco e Montecassino. Questi luoghi furono fondamentali per San Benedetto: il primo lo ha visto nascere, il secondo lo ha ospitato per circa trenta anni e il terzo lo ha accolto nel periodo conclusivo della sua vita.
L'itinerario comprende, nel complesso, 16 diverse tappe e molteplici punti di ristoro e alloggio.
Il Monte Livata è perfetto, invece, se desiderate rilassarvi tra radure e sottobosco. Il panorama è davvero incantevole e i prati, nella bella stagione, si trasformano in tanti tappeti colorati dai fiori; non è, infine, escluso che possiate incontrare una delle diverse specie faunistiche che popolano questa zona.

La Villa di Nerone
Una visita alla Villa di Nerone è d'obbligo; il complesso, fatto costruire dall'omonimo imperatore nel 60 d.C., sorge tra i monti Taleo e Francolano, lambisce il fiume Aniene e copre una superficie di circa 75 ettari (15 in più rispetto alla Villa Adriana di Tivoli). Si tratta della dimora prediletta di Nerone, ma nonostante ciò egli decise di abbandonarla dopo che un fulmine colpì la tavola dove stava banchettando.
Sulla via Sublacense, situata tra la località Sorricella e il monastero di Santa Scolastica, potete osservarne i resti.

Il Santuario del Sacro Speco
Il monastero di San Benedetto si staglia sulla parete rocciosa del monte Taleo ed è sostenuto da nove alte arcate.
Il complesso sorge nei luoghi del Sacro Speco, la grotta che ospitò il giovane San Benedetto da Norcia: egli vi condusse una vita da eremita, coltivò la sua spiritualità e, anni dopo, fondò la prima comunità monastica lungo le valli del fiume Aniene.
Oggi il monastero consta di due chiese sovrapposte e svariate cappelline che ricalcano l'andamento della parete a roccia su cui il complesso poggia.
All'interno potete ammirare incantevoli affreschi che riproducono le icone bizantine (VIII secolo) e le pitture realizzate nel XIII secolo.
Vi sono, inoltre, opere firmate da pittori umbri e toscani; la principale attrazione rimane, però, il ritratto di San Francesco d'Assisi; egli visse nel monastero per 2 anni a partire dal 1223. È, infine, degna di nota la statua di San Benedetto, opera di Antonio Raggi.

Il Monastero di Santa Scolastica
Fu fondato nel 520 d.C. e intitolato, almeno in origine, a San Silvestro.
Al termine delle invasioni saracene (IX secolo) divenne il Monastero di San Benedetto e Santa Scolastica; nel XII gli venne definitivamente attribuito il nome di Monastero di Santa Scolastica (sorella gemella di San Benedetto).
La struttura richiama stili differenti e all'ingresso potete notare la scritta 'Ora et Labora' e la parola 'Pax'.
Se Roma ha fatto breccia nel vostro cuore sappiate fin da ora che Subiaco non è sicuramente da meno. Questo borgo considerato, a ragion veduta, uno dei più belli dell'intera penisola custodisce un interessante patrimonio storico-culturale, ma è molto apprezzato anche dagli amanti della natura che possono concedersi una meravigliosa giornata all'insegna del relax e da tutti coloro a cui piace cimentarsi in lunghe passeggiate e godere di panorami mozzafiato.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Ariston, il punto di partenza ideale per scoprire Roma!

09/08/2018
Villa di NeroneCentro Storico SubiacoSantuario del Sacro SpecoBasilica di Sant Andrea ApostoloLaghetto San Benedetto

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi