Roma, scenario di opere teatrali famose tra arene all’aperto e teatri

La Città eterna è di per sé scena. Ma Roma, così spettacolare di giorno, la notte non tradisce le aspettative dei suoi visitatori e diventa uno scenario di opere teatrali famose tra arene all'aperto e teatri. Vediamone alcuni.

Tra i luoghi en plein air spiccano:
L'Arena Villa Medici, in Viale Trinità dei Monti 1, che dal 17 al 21 luglio ha dedicato la sua annuale rassegna cinematografica a Jeanne Moreau, con un film di Orson Welles: Une histoire immortelle.
L'Arena Trastevere, in Piazza san Cosimato, che ha offerto ad un pubblico variegato una serie molto interessante di corti d'autore. Una piazza che ha visto sfilare ospiti come Gabriele Salvatores, Carlo Verdone e Daniele Vicari, insieme a registi internazionali come Radu Mihaileanu e Asghar Faradhi.
L'Isola del Cinema invece, nell'Isola Tiberina all'interno dello Spazio Q8, sempre nell'ambito degli spettacoli sotto le stelle, ha dedicato una serata a Giorgio Treves, proiettando due suoi documentari: Gian Luigi Rondi e Ieri, Oggi, Domani.

I Teatri di Roma
Al di là degli spazi aperti Roma possiede teatri storici di grande rilievo. Il primo è il Teatro dell'Opera di Roma, con le varie sale del Teatro Costanzi nei pressi di via Viminale, del Teatro Nazionale all'angolo di via Depretis, le Terme di Caracalla e la Sala Respighi all'interno della Galleria Regina Margherita. Quattro luoghi di grande pregio architettonico oltreché artistico, e magico scenario di opere teatrali famose.

Gli altri Teatri
Ma ci sono anche altre sale molto belle: il Teatro Brancaccio in via Merulana 244, il Teatro Argentina in Largo di Torre Argentina, il Teatro India in Lungotevere Vittorio Gassman 1, il Teatro Sistina in via Sistina, il Teatro della Cometa in via del Teatro di Marcello, il Teatro De' Servi in via del Mortaro a Fontana di Trevi, il Teatro Quirino in Via delle Vergini.

Gli spettacoli teatrali al Quirino
E cominciamo proprio dal Quirino dove tra il 21 di novembre e il 3 dicembre va in scena Sorelle Materassi, un adattamento di Ugo Chiti con Lucia Poli, Marilù Prati e Milena Vukotic. La storia della vita di tre zitellone scombussolata eroticamente dal nipote arrivato in casa all'improvviso. In programmazione dal martedì alla domenica.
Sempre al Quirino, tra il 18 e il 31 dicembre, si può assistere a Malìa Napoletana. Un progetto musicale di Massimo Ranieri che rievoca la magia della musica napoletana della fine degli anni '50. Una band d'eccezione con Rita Marculli al piano, Enrico Rava alla tromba, Riccardo Fioravanti al contrabasso, Stefano Di Battista ai sax e Stefano Bagnoli alle percussioni.
Altro spettacolo da non perdere è Filumena Marturano di Eduardo De Filippo, dal 2 al 7 gennaio 2018, per la regia di Liliana Cavani, con Mariangela D'Abbraccio. È la rivincita di una donna che cela all'amante l'identità di colui che, fra i tre ragazzi, è il legittimo erede, imponendo pari rispetto e affetto per tutti i figli.
Ancora al Quirino si può assistere, tra il 13 e il 18 febbraio 2018, allo spettacolo Il Lago dei Cigni ovvero il Canto, eseguito dal Balletto di Roma, per la regia di Fabrizio Monteverde. Ispirato al Canto del Cigno di Cechov con le musiche di Cajkovskij, tratteggia la storia di due anziani che si improvvisano ballerini per ritrovare la giovinezza perduta.

I 39 Scalini di John Buchan al Teatro De' Servi
Ispirato al film di Hitchcock del 1935, questo spettacolo va in scena il 19 dicembre fino al 7 di gennaio, per la regia di Leonardo Buttaroni e la riscrittura scenica di Patrick Barlow. Ben quaranta personaggi velocissimamente interpretati da appena quattro attori, veri maestri del trasformismo dello spirito, senza né pause né mezzi toni.

La Divina Commedia Opera Musical al Brancaccio
Due soli spettacoli, sabato 20 e domenica 21 gennaio, per quest'opera composta da Marco Frisina, noto autore di colonne sonore, per la regia di Andrea Ortis. Un'opera che ha conosciuto il successo fin dal suo debutto nel 2007. Un'impresa che coniuga la rivisitazione del genio dantesco con la narrazione interiore dell'uomo moderno alla ricerca di se stesso. La musica passa dal genere Rock, al Blues, ai Canti Gregoriani.

La Regina di Ghiaccio - Teatro Brancaccio
Con Lorella Cuccarini, e ispirato alla Turandot di Puccini, questo musical va in scena il 21 di dicembre fino al 7 gennaio. Uno spettacolo tutto italiano con le musiche di Davide Magnabosco, Paolo Barillari e Alex Procacci, e un repertorio che spazia dal Classico, al Blues, alla Melodia.

Il Teatro dell'Opera di Roma
Tocca al Teatro dell'Opera ovviamente fare la parte del leone nella programmazione. Per tutto dicembre a partire dal 12 va in scena, al Teatro Costanzi, La Damnation de Faust di Goethe, con la musica di Hector Berlioz e la riscrittura in francese di Gerard de Nerval. Anche in questo caso Roma si conferma un magico scenario di opere teatrali famose.

I Masnadieri al Costanzi
Sempre al Costanzi, dal 21 gennaio 2018 al 4 febbraio, si può assistere all'opera I Masnadieri, con le musiche di Verdi per il libretto di Andrea Maffei. Dirige Roberto Abbado e la regia è di Massimo Popolizio. L'Orchestra e il Coro sono del Teatro dell'Opera di Roma.

Il Malato Immaginario di Moliere all'Eliseo
Dal 28 novembre al 17 dicembre Gioele Dix interpreta il genio di Moliere nelle nevrotiche performance del suo personaggio ne Il Malato Immaginario.

Aggiungi un Posto a Tavola al Brancaccio
È ancora in programmazione fino al 26 novembre questa commedia anni '70 del duo Garinei-Giovannini. Riprodotta da Alessandro Longobardi e interpretata da Gianluca Guidi, l'opera mette in scena ben 22 artisti. È la storia arcinota di dialoghi divini e diluvi, che si dipana, leggera e divertente, tra sacro e profano.

Richard II al Teatro Argentina
Il 12 e il 17 dicembre al Teatro Argentina c'è Richard II, il capolavoro di William Shakespeare per la regia di Peter Stein. E sarà lo stesso Stein, in un'intervista, ad attribuire al personaggio un ruolo inconsueto, perfettamente interpretabile, a suo dire, da una figura femminile.

Ragazzi di Vita di Pier Paolo Pasolini al Teatro Argentina
Dal 21 dicembre al 7 gennaio, sempre al Teatro Argentina, è possibile assistere a questo classico di Pasolini, per la scrittura dramma

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Ariston, il punto di partenza ideale per scoprire Roma!

15/02/2018
opere teatrali arene teatro Quirinoteatro de Serviteatro Brancaccioteatro dell opera

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi