Visitare Roma: Le biblioteche storiche

Roma propone numerosi itinerari alternativi rispetto a quelli classici. Avete mai pensato di dedicare un giorno della vostra vacanza romana alla scoperta delle biblioteche storiche? La Urbe non è soltanto Colosseo e Basilica di San Pietro, senza contare tutti gli altri monumenti che hanno reso celebre Roma a livello globale, come ad esempio la Fontana di Trevi, i Musei Vaticani e il Pantheon.
Tra i tesori nascosti della capitale italiana si annoverano anche le sue biblioteche, poco conosciute dalla maggioranza dei turisti ma altrettanto meritevoli di un'attenta visita. Nonostante la loro scarsa visibilità, le biblioteche di Roma possono essere equiparate per valore artistico ai musei e ai teatri presenti nella città capitolina. La prima biblioteca pubblica viene fatta risalire al 39 a.C., ad opera di Asinio Pollione. Della struttura originale della prima storica biblioteca romana non è rimasto nulla. In compenso, i suoi segreti sono ancora oggi conservati in larga parte nelle più importanti biblioteche di Roma aperte al pubblico. Qui trovate un elenco dettagliato delle biblioteche romane da visitare durante un soggiorno a Roma. Tra queste si annoverano la Biblioteca Casanatense, la Biblioteca Angelica, la Biblioteca dell'Accademia dei Lincei, la Biblioteca Hertziana, la Biblioteca Apostolica vaticana, la Biblioteca della Società geografica italiana e la Biblioteca del Quarticciolo.

Biblioteca Casanatense
La Biblioteca Casanatense è una delle biblioteche storiche più famose di Roma. Deve il suo nome a Girolamo Casanate (cardinale italiano), colui che la fece costruire nei primi anni del Settecento accanto al Collegio romano. All'epoca della sua nascita, la biblioteca conteneva circa 25 mila volumi, gli stessi donati dal cardinale Casanate all'ordine dei domenicani a cui venne affidata la cura dello stabile. Negli anni successivi il catalogo della biblioteca Casanatense si arricchì di numerose altre opere, tanto che oggi conta qualcosa come 400 mila volumi e più di 6 mila manoscritti. A distanza di 300 anni dalla sua fondazione, la biblioteca è divenuta parte integrante del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo della città di Roma. L'edificio ha ospitato diverse mostre nel corso degli ultimi anni, tra cui quelle dedicate a Keplero, Huygens e Newton, in riferimento alla letteratura scientifica. Se volete visitare la Biblioteca Casanatense, gli orari di apertura al pubblico sono i seguenti: dal lunedì, mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 19.30, martedì e venerdì dalle 8.30 alle 15.00.

Biblioteca Angelica
La Biblioteca Angelica è una delle più importanti biblioteche storiche di Roma. La sua apertura risale agli inizi del XVII secolo, ad opera di Angelo Rocca (vescovo agostiniano). Si trova accanto alla Chiesa di Sant'Agostino, nell'omonima piazza. Appena entrate all'interno della biblioteca pubblica potete da subito ammirare il salone di lettura, realizzato dal valente architetto Luigi Vanvitelli. La bellezza della sala difficilmente può essere descritta a parole. È sufficiente sapere che la sala ideata da Luigi Vanvitelli per la Biblioteca Angelica a Roma non sfigura nemmeno di fronte alle sale degli Uffizi a Firenze, autentici capolavori dell'arte italiana. Si tratta di una tappa fondamentale se avete la curiosità di approfondire il pensiero di uno dei santi più importanti di tutta la Chiesa cattolica. All'interno della Biblioteca Angelica potete infatti trovare i testi di numerose opere di Sant'Agostino, conosciuto anche come Doctor Gratiae, il quale rivestì gli incarichi di vescovo e teologo berbero.

Biblioteca dell'Accademia dei Lincei
La Biblioteca dell'Accademia dei Lincei vantava un socio d'eccellenza: Galileo Galilei. All'interno della biblioteca romana potete trovare diversi manoscritti di colui il quale viene identificato come il padre della scienza moderna in virtù dell'innovativo metodo scientifico che apportò durante la sua esistenza. La Biblioteca dell'Accademia dei Lincei è inserita tra l'orto botanico di Roma e il palazzo della Farnesina, sede del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Al suo interno ha ospitato alcuni dei maggiori pensatori scientifici della storia, tra cui Albert Einstein e Louis Pasteur.

Biblioteca Hertziana
La Biblioteca Hertziana fu fondata dalla società Kaiser Wilhelm Gesellschaft su volere di Henriette Hertz, riconosciuta mecenate ebrea, agli inizi del Novecento. Si tratta di una delle biblioteche più interessanti per chi è appassionato di storia dell'arte. Se dunque avete interesse nello scoprire quali sono i segreti che la Biblioteca Hertz conserva al suo interno, una visita è quasi d'obbligo. Si trova nei pressi del giardino di Lucullo, all'interno del Palazzo Zuccari. Ogni due anni, infine, la biblioteca assegna il premio per chi si rende protagonista di meriti eccezionali in campo artistico.

Biblioteca Apostolica vaticana
La Biblioteca Apostolica vaticana, costruita in origine nel IV secolo, è tra le biblioteche storiche più importanti non soltanto di Roma ma di tutto il mondo. Conserva un eccezionale patrimonio di manoscritti (se ne contano circa 80 mila), tanto da entrare in competizione con un altro gigante in ambito letterario, la celeberrima biblioteca custodita all'interno del monastero di Santa Caterina nel Sinai (in Egitto). Così come la Biblioteca Hertziana, il suo accesso risulta difficile ai non addetti ai lavori.

Biblioteca della Società geografica italiana
Il palazzetto Mattei ospita la Biblioteca della Società geografica italiana. Quando vi trovate di fronte all'ingresso, sappiate che state per entrare in una delle biblioteche più importanti d'Italia. Se siete appassionati di geografica, all'interno della Biblioteca della Società geografica italiana troverete oltre 400 volumi di geografia. Le due sale di lettura della biblioteca sono aperte a chiunque abbia il desiderio di scoprire la ricchezza culturale di una biblioteca posta all'ombra degli altri edifici più famosi della città eterna, ma non per questo meno importante.

Biblioteca del Quarticciolo
Diversamente dalle altre elencate qui sopra, la Biblioteca del Quarticciolo è il simbolo di tutte quelle gestite dal comune dove la parola d'ordine è comunità e dove si respira la stessa dignità rispetto alle altre ospitate dalla città di Roma. Vi consigliamo la visita della Biblioteca del Quarticciolo per rendervi conto di come anche una stuttura al di fuori del classico circuito possa riuscire a sorprendervi. La lettura passa in secondo piano di fronte all'ascolto, la differenza forse più marcata tra la Biblioteca del Quarticciolo e le altre ben più famose descritte qui sopra.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo The Inn At The Roman Forum, una residenza di lusso nel centro di Roma dal design moderno.

17/01/2019
biblioteca casanatensebiblioteca angelicabiblioteca hertzianabiblioteca accademia dei Linceibiblioteca apostolica vaticanabiblioteca societa geografica italianabiblioteca del quarticciolobiblioteche roma

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi