Visitare Roma: Le grandi vie Consolari della Città Eterna

Avete mai pensato di visitare Roma optando per un itinerario basato sulla conoscenza delle grandi vie Consolari della Urbe per antonomasia? Se avete soggiornato a Roma in più di un'occasione, vi sarete fatti un'idea precisa su quelli che sono i monumenti principi della città eterna: dal Colosseo alla Basilica di San Pietro, passando per i Musei Vaticani, il Vittoriano e la Fontana di Trevi.
Tra gli itinerari alternativi di Roma, scoprite quello legato alle grandi Vie Consolari: la Via Aurelia, la Salaria, la Flaminia, la Cassia, l'Appia, la Tiburtina Valeria e la Casilina.
Sono chiamate consolari perché fatte costruire dal console allora in carica. Come potete vedere, sono tutte arterie ancora oggi in uso. Alcune di queste rappresentano anche importanti arterie della rete stradale italiana.
Conoscendole una ad una il detto popolare 'Tutte le strade portano a Roma' non vi sembrerà più così strano come in passato.

La via Aurelia
La via Aurelia è la via Consolare più nota nella rete stradale italiana. Non a caso coincide con l'odierna statale numero 1, che collega Roma fino alla Liguria attraversando le principali città affacciate sul Tirreno, raggiungendo il confine con la Francia.
Le sue origini risalgono alla metà del III secolo a.C., quando venne realizzata dal console della Repubblica romana Gaio Aurelio Cotta. Avete modo di toccare con le vostre mani il chilometro zero della via Aurelia dal Foro Boario, proseguendo lungo il ponte Sublicio e ponte Rotto.
Sono numerose le attrazioni che potete trovare lungo il percorso della via Aurelia. Senza che vi dobbiate spostare dalla città di Roma, potete imbattervi nei seguenti luoghi/monumenti di interesse: Gianicolo, la basilica di San Pancrazio, la Madonna del Riposo, Villa Doria-Pamhili e l'acquedotto di Traiano. Tra le principali città attraversate dalla Aurelia si possono citare Cerveteri, Pisa, Lucca, Viareggio, Genova e Savona.



La Salaria
La via Salaria è l'odierna statale numero 4, che collega Roma con San Benedetto del Tronto. In passato rivestì un ruolo strategico importantissimo, dal momento che rappresentava la via di accesso al trasporto e al commercio del sale.
Proprio per via della sua funzione fondamentale, la Salaria è l'unica tra le vie Consolari il cui nome non deriva dal console ma dal suo utilizzo. Essa risale a prima dell'ottavo secolo a.C. e ha inizio dalla Porta Salaria, nei pressi delle mura aureliane.

La Flaminia
La Flaminia è una delle più celebri vie Consolari che Roma ha costruito durante la sua storia millenaria. Comunemente nota anche con il nome di statale numero 3, collega la città eterna con Rimini.
Venne realizzata dal censore Gaio Flaminio Nepote, il cui obiettivo era quello di collegare Roma con l'Italia settentrionale. La Flaminia fu l'unica strada che nei primi anni dell'impero metteva in comunicazione Roma con il Nord. Potete vedere il chilometro zero della via Flaminia presso le Mura Serviane, così come la via Cassia.

La Cassia
I lavori della via consolare Cassia vennero portati a termine dal censore Cassio Longino intorno al 150 a.C., in età repubblicana. Potete individuare l'inizio della via Cassia dalle Mura Serviane. Oggi la famosa via Consolare unisce Roma con Firenze, la cui fondazione risale proprio al II secolo prima della nascita di Cristo. Lungo il suo percorso potete ammirare la tomba di Nerone, nell'area nord di Roma. Oggi la Cassia è conosciuta anche come la statale numero 2.


L'Appia
La via Appia fu una delle più importanti vie Consolari per la Repubblica e l'Impero romano. Aveva infatti la funzione di collegare Roma con Brindisi, il cui porto rivestiva un ruolo cruciale per l'economia della repubblica romana prima e dell'impero poi. Senza la Appia, infatti, i romani non avrebbero potuto sviluppare gli intensi traffici commerciali con la Grecia e i Paesi dell'Oriente.
L'Appia è considerata universalmente come regina viarum, vale a dire regina delle strade. Ancora oggi è meta del turismo archeologico, dal momento che si incontrano numerosi tesori lungo il suo percorso.
Tra i monumenti più famosi che potete vedere lungo la storica via Consolare di Roma si annoverano le Terme di Caracalla, l'Arco di Druso, la Porta San Sebastiano e il Sepolcro degli Scipioni. Una volta raggiunta Brindisi, la conclusione della via Appia viene segnalata da due colonne ancora oggi ben conservate e presenti all'interno del porto brindisino. La via Appia prende il nome dal censore Appio Claudio Cieco.

La Tiburtina Valeria
La Tiburtina Valeria è l'attuale strada statale numero 5, che collega Roma con Pescara. In origine la storica via consolare romana collegava la città eterna con Tivoli, che in latino si chiamava Tibur. Valeria invece è il nome del console (Marco Valerio Massimo Potito) che decise di costruire la via consolare Tiburtina Valeria nell'anno 286 a.C.
In origine, la via consolare partiva dai giardini di piazza Vittorio. Nel corso degli anni il percorso della Tiburtina Valeria venne incrementato fino a raggiungere Pescara nell'odierno Abruzzo. I lavori di estensione della via consolare vennero portati a termine dall'imperatore Claudio. Questo fu uno dei motivi per i quali la Tiburtina Valeria è stata chiamata per un lungo periodo con il nome di via Claudia Valeria.
Se decidete di percorrere la via Tiburtina Valeria, avete modo di incontrare numerosi templi di estremo valore, tra cui la Basilica di San Lorenzo fuori le mura, Porta Tiburtina, Villa Adriana, i templi di Vesta e della Sibilla.


La Casilina
La Casilina è un'antica via consolare di Roma che collegava la città eterna con Casilinum, conosciuta oggi da tutti con il nome di Capua, comune campano della provincia di Caserta. Si tratta della strada numero 6, che ha inizio da Porta Maggiore a Roma, laddove in passato confluivano tutti i più importanti acquedotti romani (capolavoro d'ingegneria della storia antica). Ancora oggi la statale numero 6 collega la città di Roma con Caserta. La via Casilina odierna misura in totale 200 chilometri.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo The Inn At The Roman Forum, una residenza di lusso nel centro di Roma dal design moderno.

06/12/2018
vie consolaristrade romanevia appia anticastrade antiche roma

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO

icona newsletter rome hints

Iscriviti alla nostra mailing list!

* Campi obbligatori

Accetto la Privacy Policy

chiudi